Gianluca Zambrotta è stato campione del mondo con l’Italia di Marcello Lippi nel 2006, ma anche adesso che non gioca più è un campione scelto da milioni di ragazzi. In che modo? Attraverso gli E-Sports. L’ex terzino di Juventus, Barcellona e Milan è tra le icone del videogioco Fifa21 e, a giudicare dai punteggi della sua carta, è tuttora un top del ruolo. «Sono orgoglioso – racconta Zambrotta – di essere scelto ancora dai ragazzini a Fifa nonostante abbia smesso di giocare nel 2014. Quale club utilizzi? Sempre lo stesso: la Nazionale italiana. Sono affezionato a tutte le mie ex squadre, ma la maglia azzurra è la maglia azzurra». Il rapporto tra Zambrotta e gli E-Sports, in realtà, è ancora più forte e va al di là del semplice passatempo. Il laterale comasco ha investito nel settore. Il 19 febbraio, nel giorno del suo compleanno, il campione del mondo ha creato l’accademy E-Sports GZ19 grazie alla collaborazione degli esperti del team E-sport 0775. L’obiettivo di Zambrotta è quello di entrare nel mondo dei videogame con attività digitali ed eventi sfruttando anche i suoi centri sportivi, gli Eracle Sports Centers.